Con il termine medicina integrata si intende un approccio medico che include sia cure tradizionali che naturali e complementari per promuovere il benessere dell’intero organismo. Questo tipo di approccio non si fissa solo su quello che non va, ma l’approccio è globale. Le cure alternative non devono sostituire quelle tradizionali, ma piuttosto integrarle. La ricerca della salute fisica e psichica porta benefici all’intero sistema, migliorando anche le patologie che il paziente presenta.

Il coordinamento tra medici e professionisti potenzia e accelera i risultati della terapia. Alla fine del processo, il paziente non solo è guarito e non ha più a che fare con la patologia, ma ha anche imparato un sistema per star bene con il suo organismo.

Il paziente è parte attiva del processo di guarigione, responsabile e responsabilizzato rispetto a quello che succede al corpo. La terapia di medicina integrata aiuta soprattutto a prevenire future problematiche. L’orizzonte ultimo del trattamento integrato di più discipline, sia mediche che naturali, è oltre la semplice cura del male. Lo scopo è costruire un sistema per il benessere duraturo della persona.

Più precisamente, la medicina integrata si compone di tre aspetti: il movimento, l’alimentazione e il sistema corpo-mente.

Il movimento

Il primo aspetto della medicina integrata promuove il movimento. Una persona in salute è una persona che svolge attività fisica e non ha uno stile di vita sedentario. Secondo gli esperti, bastano anche solo 30 minuti di esercizi fisico, anche blando, al giorno per vedere subito i risultati migliori.

Un personal trainer può essere la soluzione per stabilire un programma di allenamento personalizzato che tenga conto delle specifiche, come età, sesso, grado di allenamento, etc. Un personal trainer aiuta a raggiungere il benessere, evitando il sovrappeso che spesso è alla base di problematiche di salute, in particolare quelle del sistema cardio circolatorio.

L’alimentazione

Altro aspetto fondamentale della medicina integrata è l’alimentazione e la nutrizione. Moltissime persone mangiano tutti i giorni come se dovessero svolgere un’attività lavorativa fisica massacrante, ma oggi poche persone hanno un dispendio così alto di energie che deve essere sostenuta da lauti pasti. Il sovrappeso, l’obesità e la dieta sregolata sono i veri problemi del nuovo millennio.

La maggior parte delle persone oggi non necessita di grandi quantità di cibo dato che svolge un’attività lavorativa prettamente sedentaria. La dieta va studiata in base alle kilocalorie che si consumano all’interno di una giornata, altrimenti si rischia un accumulo di sostanze che fanno aumentare il peso.

Patologie cardiocircolatorie, del fegato, dell’apparato gastrointestinale, della tiroide, dello sviluppo e anche posturali possono essere direttamente collegate a un problema di dieta sregolata. Introdurre cibi e ingredienti nuovi, significa promuovere il benessere e ottenere anche un effetto antitumorale.

Corpo – mente

La medicina integrata pone una grande attenzione al corpo ma soprattutto anche alla mente. Il benessere fisico, infatti, passa anche attraverso il benessere mentale. Discipline come l’agopuntura, la posturologia e l’osteopatia sono tutte accompagnate da un percorso psicologico. La psicologia non cura i pazzi, ma piuttosto è un percorso di crescita personale e presa coscienza di sé e dei propri bisogni.