Friggitrice classica o friggitrice ad aria?

Per chi oggi si mette alla ricerca di una nuova friggitrice, probabilmente si ritroverà davanti due tipi di modelli: quelle classiche, ad immersione, e quelle ad aria. Entrambi hanno i loro pro e contro, e nelle righe a seguire cercherò di fornirvi gli strumenti per capire quale fa al caso vostro.

Funzionalità

In generale, entrambi i tipi di friggitrici condividono alcune somiglianze in termini di funzionalità, come display, temperatura regolabile e controlli intuitivi. In questo caso, il dibattito sull’opportunità di acquistare una friggitrice ad aria o una friggitrice tradizionale può ridursi a solo una o due caratteristiche indispensabili.

Se apprezzate la praticità, vi consiglio di prendere in considerazione una friggitrice ad aria con touchscreen.

Il cibo fritto è delizioso, ma può anche lasciare un aroma sgradevole in tutta la cucina, soprattutto se è stato cotto troppo (o bruciato). Se preferite evitare questa spiacevole esperienza, cercate una friggitrice con filtri al carbone. Potreste anche prendere in considerazione un modello con contenitore rimovibile.

Altre caratteristiche utili sono le maniglie pieghevoli e un timer digitale.

Un’altra caratteristica da considerare è la potenza complessiva dell’unità. Una friggitrice da 1.600 W potrebbe non sembrare molto diversa da una da 1.800 W a prima vista, ma un motore più potente in genere riscalda l’olio più velocemente.

Tempo di cottura e capacità

Una delle maggiori differenze tra friggitrici ad aria e friggitrici a immersione è la loro dimensione complessiva. La maggior parte delle friggitrici ad aria è significativamente più piccola rispetto alla controparte classica, poiché il loro contenuto non deve essere immerso in una grande quantità di olio.

Entrambi i tipi di friggitrici richiedono un po’ di tempo per rendere il cibo cotto e croccante. Sebbene tendano ad essere più piccole, le friggitrici ad aria impiegano in genere più tempo perché il cibo viene cotto dall’aria calda, piuttosto che dall’olio. In una friggitrice, l’olio caldo riscalda il cibo più velocemente, garantendo un tempo di cottura più rapido.

Salubrità

Ammettiamolo: friggere non è il metodo di cottura più sano in circolazione. Un’altra considerazione da fare nella battaglia tra friggitrici e friggitrici ad aria riguarda le calorie.

È impossibile ottenere risultati appetitosi (e la giusta quantità di croccantezza) senza usare l’olio, il che significa più calorie. Le friggitrici ne usano una grande quantità, visto che il cibo viene immerso e rimosso.

D’altra parte, le friggitrici ad aria non richiedono l’immersione del cibo in vasche di olio calde. Anche se metterai il cibo in un cestello, è ricoperto da una piccola quantità di olio. La friggitrice ad aria quindi soffia aria calda su di essa per cuocere il cibo.

Questo tipo di tecnologia è abbastanza nuova sul mercato e generalmente richiede una quantità minima di olio, in genere anche meno di un cucchiaio.

Manutenzione e affidabilità

Entrambi i tipi di friggitrici in genere non richiedono chissà quale manutenzione, e possono durare davvero a lungo senza sforzi da vostra.

La più grande lamentela tra i clienti di entrambi i tipi di friggitrici è che i componenti in plastica, come le manopole o anche le ciotole per raccogliere l’olio in eccesso, possono rompersi o usurarsi nel tempo.

Tuttavia, questi problemi sono soliti presentarsi dopo alcuni anni di uso intensivo. Comunque il modo migliore per evitare ciò è ispezionarle regolarmente, pulirle dopo ogni utilizzo e controllare periodicamente la presenza di segni di usura.

Prezzo

Non sono gli elettrodomestici più economici sul mercato, ma a fronte della spesa inizia rappresentano un ottimo investimento: si mantengono in ottimo stato per anni, e come abbiamo detto prima richiedono minima manutenzione.

Potreste pensare che le friggitrici tradizioni siano più costose perché molto più grandi delle friggitrici ad aria. Tuttavia, la maggior parte di quest’ultime tende a costare di più, soprattutto se andiamo a vedere i modelli più capienti e dotati di tecnologie all’avanguardia.

Una fascia di prezzo equa per una friggitrice di alta qualità è generalmente compresa tra i 40€ e i 100€.

Le friggitrici ad aria, d’altra parte, tendono a oscillare tra i 70-80€ e 200€. A differenza delle friggitrici, è la tecnologia specifica che utilizza la friggitrice ad aria, anziché le dimensioni, che determina il prezzo finale.

I modelli più costosi hanno tecnologie che garantiscono una cottura più veloce ed efficiente, per non parlare del minor consumo di olio durante la cottura.

Conclusione

Ore avete che conosce meglio i 2 elettrodomestici, è arrivato il momento di scegliere.

Volete spendere meno, e non vi interessa che il fritto non sia così salutare? Scegliete la friggitrice tradizionale.

Volete spendere di più, ma a fronte di una cottura più salutare, e che quindi potete approcciare più volte alla settimana? Acquistate la friggitrice ad aria.